12.9 C
Schio

11° giornata Techfind Serie A1, al Famila il derby veneto contro San Martino

Il Famila Wuber vince un derby infuocato contro le lupe per 74-67.

 

In un PalaRomare festoso con tantissime famiglie e bambini che hanno partecipato alla festa del minibasket nel pomeriggio, il Famila Wuber regala una vittoria fantastica per 74-67 sull’Alama San Martino di Lupari. È stato un derby meraviglioso, ricco di intensità e spettacolo con le due squadre che hanno lottato alla grande su ogni pallone. Schio ha condotto per tutti i 40’ minuti ma non è mai riuscito a scrollarsi di dosso le lupe che, con varie protagoniste, sono rimaste in partita fino a tre minuti dalla fine. Top scorer della gara Robyn Parks con 21 punti, anche se ben 4 orange hanno chiuso in doppia cifra e Guirantes e Sottana hanno gestito i ritmi di squadra con 6 assist a testa. Complice la sconfitta di sabato della Virtus Segafredo a Sassari, il Famila Wuber sale al secondo posto solitario in classifica, alle spalle dell’imbattuta Reyer Venezia.

 

Primo tempo ad alta intensità
I primi minuti sono il prologo di come sarà l’andamento di questo derby: Bestagno, Parks e Verona infiammano un PalaRomare caldissimo, D’Alie e Turcinovic lo raffreddano con i propri canestri. Schio tiene la testa avanti ma al 6’ la play italoamericana pareggia a quota 12 con la tripla dall’angolo che trova la pronta risposta di Parks, on fire. L’ingresso di Reisingerova porta tanta solidità sotto canestro e la ceca, dopo essersi vista fischiare un fallo in attacco, deposita il 19-12. È ancora D’Alie a tenere vive le lupe (già 12 punti per lei) ma capitan Sottana infila la tripla del 23-18 sulla sirena di fine primo quarto.

 

L’Alama prova a rientrare subito con Turcinovic e la tripla di Russo (entrata dalla panchina) mentre al 14’ c’è un momento di svolta della partita perché Soule e Verona incappano in rapida sequenza nel loro 3° fallo personale. Reisingerova e Keys, sulla pressione alta di San Martino, diventano un fattore in area e coach Piazza chiama rapidamente il secondo timeout. Ora le padovane giocano con più insistenza su Kostowicz che porta a casa tanti viaggi in lunetta e la partita si spezzetta molto. Ci pensa Parks, su assist illuminante di Guirantes, a riportare spettacolo con la terza tripla di serata mentre, proprio nel finale, Bestagno e Sottana danno a Schio il vantaggio in doppia cifra: 46-36.

 

Il tentativo di rimonta delle lupe
Ancora Parks dall’arco lancia la fuga scledense che al 25’ tocca il +14, massimo vantaggio casalingo: Soule, limitata nel primo tempo a causa dei 3 falli, si mette in partita e sfrutta fisico e atletismo per attaccare con costanza il ferro. È ancora Parks (21 punti per lei) a bruciare la retina dalla distanza ma il finale è tutto delle ospiti trascinate da un’indomabile Soule e da una cinica Turcinovic costruiscono un break di 12-2 che vale il 62-59 all’ultima sosta breve.

 

Dalla lunetta Conte fa subito meno uno ma la rimonta dell’Alama si ferma lì: entrambe le squadre sprecano tante azioni utili per indirizzare la gara che viene poi presa in mano dal Famila Wuber. 10-2 di break con le triple micidiali di Guirantes e Sottana ed il prezioso apporto di Reisingerova. Per le giallonere non c’è più tempo di rientrare ma solo di rendere meno pesante il passivo finale che si attesta sul 74-67 per la vittoria scledense.

 

Famila Wuber Schio – Alama San Martino di Lupari 74-67 (23-18, 46-36, 62-59)

 

Famila Wuber Schio: Bestagno 10, Sottana 10, Sivka 0, Verona 5, Guirantes 9, Crippa 0, Chagas 0, Parks 21, Keys 6, Penna 0, Reisingerova 13

 

Alama San Martino di Lupari: D’Alie 16, Guarise 2, Conte 3, Turcinovic 14, Soule 13, Russo 3, Arado 0, Diakhoumpa ne, Vente 0, Kostowicz 16

 

 

Scopri tutti gli altri sport