8.6 C
Schio

Serie A1, Famila Wuber senza problemi a Battipaglia anche senza Juhasz, Keys e Guirantes

Un Famila a metà servizio passeggia a Battipaglia 50-98.

Vittoria senza discussione per il Famila Wuber che torna da Battipaglia con i due punti e un largo 50-98. Nonostante l’assenza di Juhasz, Keys e dell’influenzata Guirantes, Schio vince in scioltezza contro il fanalino di coda della Serie A1 che gioca ad alto ritmo solo il primo quarto per poi sciogliersi come neve al sole. Ampie rotazioni per coach Dikaioulakos che dà tanti minuti alle giocatrici finora meno utilizzate. Le statistiche dicono che 6 orange sono andate in doppia cifra anche se attribuiscono appena 9 assist con 98 punti realizzati, difficile verificarne l’attendibilità.

 

Un primo tempo confusionario

Come capita spesso, le avversarie meno quotate partono a tutta e tengono un ritmo di gioco alto e confusionario che spiazza le orange. Così al 4’ Johnson e Seka portano le campane sull’8-4, bloccando l’attacco scledense che impiega del tempo a mettersi in ritmo: Dikaioulakos butta nella mischia subito Chagas per Verona ma a prendersi la scena è la solita Parks con 8 punti in serie (2 triple) per il sorpasso sul 12-14. Sulla successiva tripla di Chagas l’O.ME.P.S. ha il merito di non disunirsi nonostante Seka e Ferrari commettano già 2 falli a testa, e chiudere così il quarto a contatto 20-22.

 

Tolto l’immediato canestro di Seka da rimessa da quarterback di Ferrari, il secondo quarto è un vero dramma per le padrone di casa. Il Famila Wuber alza il muro difensivo e macina una quantità incredibile di punti in attacco. Rimbalzi offensivi, palle recuperate, contropiedi, triple, giochi da tre punti: l’arsenale offensivo delle orange è sconfinato e permette di volare sul 22-41 prima del canestro di Ferrari al 17’. Penna e Parks mettono la firma anche sugli ultimi punti del quarto che si chiude 27-49.

 

Venti minuti con la partita in ghiaccio
Non c’è molto da raccontare del secondo tempo con Battipaglia fuori partita e senza l’energia giusta per contrastare un Famila che gioca con il pilota automatico, senza nemmeno più alcuna pressione difensiva delle avversarie. La gara viaggia su lunghi break orange con tutte le giocatrici protagoniste. AL 26’ Seka, la migliore delle sue nel primo quarto, esce per 5 falli e le campane alzano definitivamente bandiera bianca. Nell’ultima frazione campo a tutte le giovani con coach Dikaioulakos che schiera per diversi minuti Mutterle che, dopo un paio di errori, trova la gioia dei due punti in questa partita. Finisce 50-98 con tutte le orange a punti e una rotazione ampia per gestire le energie in vista di mercoledì, ovvero l’importante trasferta a Miskolc.

 

O.ME.P.S. Battipaglia – Famila Wuber Schio 50-98 (20-22, 27-49, 35-78)

O.ME.P.S. Battipaglia: Pragliola 0, Franova 2, Lombardi 3, Seka 11, Potolicchio 2, Mini 5, Chiapperino 0, Catarozzo 0, Chiovato 6, Johnson 14, Milani 3, Ferrari 4

Famila Wuber Schio: Bestagno 12, Sottana 7, Sivka 14, Verona 7, Mutterle 2, Crippa 12, Chagas 11, Parks 11, Penna 13, Reisingerova 9

 

 

Credit foto: O.ME.P.S. Battipaglia

 

 

Scopri tutti gli altri sport