12.9 C
Schio

Eurolega, vittoria fondamentale per il Beretta a Lione 83-90

Il Beretta sbanca Lione 83-90 e ora è ad un passo dai playoff.

 

Seconda vittoria di prestigio per il Beretta che, dopo aver battuto in casa Fenerbahce, si regala la gioia di trionfare a Lione 83-90 e avvicinarsi ulteriormente ai playoff. Nonostante le francesi fossero già aritmeticamente eliminate, hanno ovviamente sfoderato una prestazione di rilievo davanti ad un palazzetto poco affollato e piuttosto silenzioso, almeno per gli standard che le squadre francesi ci hanno abituato a vedere.

 

Sfida dall’alto punteggio nella quale, per tre quarti, gli attacchi hanno dato spettacolo mentre le difese hanno avuto la meglio negli ultimi dieci minuti. Orange che hanno toccato anche i 13 punti di vantaggio prima della rimonta transalpina con relativo sorpasso: decisive le giocate di Guirantes, Parks e Bestagno nel finale per strappare una vittoria fondamentale. Schio è ora padrone del proprio destino: un successo in casa mercoledì contro Saragozza significherebbe qualificazione ai quarti di finale.

 

Primo tempo ad alto punteggio
Il primo strappo della partita arriva nelle battute iniziali ed è creato dalla coppia Allemand-Johannes che costruiscono un 8-0 di break per l’8-4 casalingo. Il Beretta non si scompone e trova in Guirantes l’artefice del pareggio di metà quarto mentre al 7’ cinque punti in fila di Keys valgono il sorpasso. L’ingresso di Fauthoux porta vivacità all’attacco francese e la play colpisce a ripetizione, fino alla tripla finale del 21-20.

 

Immaginifico l’assist di Guirantes per Sivka ad aprire la ripresa anche se cinque punti in fila di Miyem ridanno il vantaggio alle transalpine. La risposta immediata arriva da una Bestagno formato stellare: due giochi da tre punti consecutivi che, sommati alle due triple seguenti di capitan Sottana, portano Schio sul 28-34. Si mette quindi in moto Williams che prima accorcia le distanze e poi propizia il sorpasso con l’and one che vale il 41-39. Finale di quarto palpitante con il terzo canestro più fallo di Bestagno, rispedito al mittente dalla tripla di Allemand e chiuso con la ciliegina sulla torta di Guirantes che sulla sirena brucia la retina dall’arco: 44–49 al ventesimo.

 

Finale concitato
Era mancata nel primo tempo, si erge a protagonista nel secondo: Robyn Parks apre con 5 punti personali per l’immediato +13. Con Guirantes e le triple di Verona e Parks, il Beretta resiste ai tentativi di rientro casalinghi e al 25’ conduce ancora 56-69. La gara inizia a prendere una piega nervosa anche per alcune chiamate arbitrali non limpidissime che mandano in lunetta le francesi, brave a rosicchiare qualche punto. Crippa, buttata nella mischia per alzare l’intensità difensiva, non pesca la sua miglior serata e commette in rapida successione un fallo antisportivo su Ciak e concede un gioco da tre punti a Williams: al trentesimo punteggio sul 67-74.

 

È solo nell’ultima frazione che le difese alzano la propria intensità difensiva, soprattutto quella lionese che mette alle corde il Beretta: Fauthoux brucia la sirena da distanza siderale e fa volare l’entusiasmo delle compagne che pareggiano con Williams e sorpassano con Johannes 79-78. Il Famila sembra un pugile all’angolo pronto alla beffa ma anche Guirantes brucia la retina sulla sirena e la giocata dà animo alla squadra: Parks torna a colpire dall’arco mentre Bestagno concretizza l’ennesimo canestro con fallo. La difesa scledense ora è insuperabile e impedisce a Lione di rientrare. Vince il Beretta 83-90 e continua la sua corsa ai playoff di Eurolega.

 

LDLC ASVEL Feminin – Beretta Famila Schio 83-90 (21-20, 44-49, 67-74)
LDLC ASVEL Feminin: Williams 17, Fauthoux 14, Gruda 2, Chery 6, Ciak 1, Risacher ne, Mouyokolo 0, Allemand 13, Johannes 16, Miyem 14
Beretta Famila Schio: 
Juhasz 5, Bestagno 17, Sottana 11, Sivka 2, Verona 8, Guirantes 22, Crippa 0, Parks 13, Keys 12, Penna ne

 

Credit foto: FIBA

 

 

Scopri tutti gli altri sport