21.1 C
Schio

Al PalaRomare il 1° Meeting Città di Schio per uno sport Inclusivo e Unificato

Schio, 17 ottobre – In occasione di “Schio Città Europea dello sport 2023”, Special Olympics Italia assieme all’Amministrazione Comunale organizza il “1° Meeting Città di Schio – sport inclusivo e unificato”. L’appuntamento è per  il 21 ottobre dalle 14 con attività dimostrative di judo, karate e gare di ginnastica artistica e il 22 ottobre dalle 9 con una quadrangolare di basket unificato Nordest contro Nordovest al Pala Romare. 

 

Alla due giorni parteciperanno circa 150 atleti con disabilità e partner, 30 tecnici e 40 volontari. Special Olympics, infatti, è il più̀ diffuso programma internazionale, cui aderiscono 180 Paesi nel mondo, grazie al quale oltre 4.500.000 atleti con disabilità intellettiva compiono quotidianamente passi importanti verso una reale inclusione sociale attraverso la regolare pratica di una disciplina sportiva, costruendo contemporaneamente un fondamentale percorso di crescita e di autonomia individuale.

 

«Siamo molto contenti e orgogliosi di ospitare questo importante appuntamento che, nell’anno di Città Europea dello Sport 2023, è quello che più corrisponde ai valori che Schio cerca di trasmettere – sottolinea il vicesindaco e assessore al sociale, Cristina Marigo -. Per la nostra città lo sport è inclusione e lo dimostra l’attenzione delle tante associazioni del territorio che già da molto tempo sono impegnate nell’offrire proposte sportive per tutti, senza escludere nessuno».

 

«Il Meeting ha preso il via con la 1° Tappa dello Special Football Nordest dello scorso 15 febbraio alla Palestra Lanzi e ora vede il suo culmine con questa due giorni – aggiunge l’assessore allo sport, Aldo Munarini -. Per Schio è davvero un anno importante che abbiamo costruito assieme alle diverse realtà protagoniste del mondo dello sport, come Special Olympics che ringrazio. Per mettere in luce ancor di più quanto per la nostra città sia fondamentale uno sport per tutti abbiamo deciso di intitolare il Parco Inclusivo di Magrè a Eunice Kennedy, attivista per le persone con disabilità intellettiva e fondatrice negli anni 60 a Chicago di Special Olympics».

 

«Abbiamo anticipato l’inizio della stagione sportiva per poter rispondere al caloroso invito dell’Amministrazione Comunale di Schio con questo Meeting. L’idea è stata quella di realizzare insieme un evento che possa promuovere lo sport per le persone con disabilità ma, soprattutto, porre le basi di un percorso che andrà al di là degli eventi di questo Anno Europeo dello Sport» dichiara Claudia Treviso, direttrice Provinciale Special Olympics Italia.

 

«Il nostro obiettivo è far in modo che sempre più famiglie con figli con disabilità si avvicinino allo sport, che è un diritto di tutti e come tale deve essere garantito – dice Elisabetta Pusiol, direttrice regionale Special Olympics Italia, ricordano che nel 2023 ricorrono i 40 anni dalla fondazione dell’associazione nel nostro Paese – Lo sport permette a molte persone con disabilità di accrescere l’autostima e avere l’occasione di costruire nuove relazioni. Crediamo e portiamo avanti uno sport unificato, dove atleti con disabilità si allenano e competono con atleti senza disabilità (partner)».

 

Alla conferenza stampa di presentazione del primo Meeting Città di Schio ha partecipato anche Alessandro Cumerlato, atleta Special Olympics (medaglia d’argento tennis singolo e medaglia bronzo tennis unificato ai Giochi Mondiali Estivi Berlino 2023) inviando un messaggio di incoraggiamento agli atleti che prenderanno parte alla due giorni al Pala Romare. Presenti anche Raffaella Masciadri e Stefano Ruaro, testimonial di Città Europea dello Sport 2023.

 

 

Il primo Meeting Città di Schio vivrà uno dei suoi momenti simbolicamente più̀ importanti nell’organizzazione del TORCH RUN, in tutto e per tutto uguale al classico cammino della fiaccola durante i Giochi Olimpici, essendo Special Olympics l’unica entità oltre al CIO ad essere autorizzata all’utilizzo del protocollo olimpico nell’ambito delle sue manifestazioni. La Torcia olimpica simbolo di pace e di solidarietà verrà accompagnata dai runners della Polizia di Stato con una presenza delle Fiamme Oro e supportata dalla Polizia Locale. Accanto ai tedofori ci saranno le rappresentanze delle associazioni locali e degli istituti scolastici coinvolti nell’organizzazione dell’evento. Il percorso della Torcia inizierà dal Pala Romare per giungere al Teatro Civico, dove si terrà la Cerimonia di apertura dei giochi alle 18.30 del 21 ottobre.

Dopo l’intitolazione del Parco Inclusivo a Eunice Kennedy a novembre, il Meeting si concluderà con la XIX Convention Regionale Special Olympics Veneto il 25 novembre prossimo al Teatro Civico di Schio.

 

Scopri tutti gli altri sport